Aprile 2009

RINNOVAMENTO di tutta la rete di comunicazione al ricevimento

Per rendervi un servizio assolutamente su misura ed alle vostre esigenze adeguato, è necessaria una struttura tecnica perfetta!

Il nostro manutentore professionista, Signor Sasa, ha sostituito 234 (!) metri di nuovi cavi elettrici:

Per cinque giorni, ininterrottamente, l’abbiamo visto „operare“ solo con trapano, un’enorme valigia piena di attrezzi ed un rullo di cavo elettrico pesante circa 60 chili.

Potete immaginarvi quanti metri di cavo ha sostituito?
12 (dodici) volte l’altezza dell’Hotel AUSTRIA!
Senza di lui, non ce l’avremo mai fatta ….

I nostri corridoi ai piani, ancora più lucenti, grazie alle nuove eleganti lampade d’ottone

Il nostro manutentore, il Signor Sasa, è stato impegnato durante le ultime settimane, solo con il suo trapano e la sua valigetta degli attrezzi! 54 (!) lampade al neon sono state da lui sostituite con nuove – eleganti lampade d’ottone.

Grazie a queste ultime, ci siamo anche preoccupati di tutelare l’ambiente, applicando lampadine di soli 300 (!) Watt.

„Vienna – fatta proprio per voi!“

Questa volta vi presentiamo in dettaglio: la Ruprechtskirche

Viene considerata la chiesa più vecchia di Vienna risalente all’anno 740, ciò non è però confermato. Si trova nel più antico angolo di Vienna, nel territorio in cui sorgeva la legione romana di Vindobona. Ciò che si vede attualmente venne costruito però in un periodo posteriore rispetto all’anno originario di costruzione.
La chiesa porta il nome di San Ruprecht, il patrono delle navi che anticamente trasportavano sale. Davanti alla chiesa si trova una sua statua in pietra, ricoperta di muschio e nascosta dietro un cespuglio.

Nella sua semplicità, questa casa di Dio ad una sola navata con il tetto in legno, ricorda quasi una chiesa di un villaggio più che una parrocchia di città. La città crebbe durante gli anni – la chiesa di Ruprecht no. Così, la piccola chiesetta, venne circondata e stretta tra le costruzioni che furono innalzate nelle epoche successive. Concedetevi 3 minuti in più, e fate una capatina in questa chiesa the si trova esattamente nei pressi del canale del Danubio ed il Franz-Josefs-Kai. Provenendo da quest’ultimo avrete un’ottima visuale!
Andando poi a visitarla interiormente, soffermatevi a dare uno sguardo alla finestra centrale dell‘abside, con il suo più antico vetro conservato a Vienna, alla porta del Rinascimento situata nella parte occidentale e, da non perdere, alla torre con le campane più antiche di tutta Vienna.

Attuali manifestazioni a Vienna ad Aprile 2009

Siete interessati alla musica al teatro all’Opera, oppure avete fantasia di vedere un Musical o andare ad un ballo, visitare Mostre o gallerie d’arte oppure musei altrimenti vorreste vedere qualcosa di particolare? Siamo a conoscenza di tutti gli appuntamenti culturali- e saremo lieti di aiutarvi a prenotare qualsiasi tipo di biglietti o carte di entrata..!

I mercati di Pasqua a Vienna

Vienna è piena di mercati di Pasqua. Vi si trovano oggetti di artigianato tradizionale, colorite uova di Pasqua, leccornie gastronomiche e vi si può ascoltare della musica. Per i più piccoli ci sono sempre varie e divertenti iniziative.

Il mercato di Pasqua davanti al castello di Schönbrunn è considerato uno dei mercati di Pasqua più romantici. Viene allestito davanti alla facciata barocca del castello e comprende circa 40 espositori che offrono ai visitatori, oltre a tante specialità culinarie, anche decorazioni pasquali e articoli di artigianato di tutta l'Austria. Per i bambini c'è l'officina di marzapane del coniglietto di Pasqua, l'esecuzione del tradizionale "mazzo delle palme ("Palmbusch"), la caccia al nido di Pasqua e il museo dei bambini, mentre gli adulti potranno assistere ad uno spettacolo di jazz.

Al tradizionale Mercato di Pasqua dell'Antica Vienna, situato nella Freyung, si trovano varie specialità pasquali, dalla pinza pasquale all'agnello impanato e dorato e alle uova di Pasqua dipinte. Arrotondano il programma vari concerti e la bottega del fai-da-te per i più piccoli. Anche il Mercato dell'Artigianato Artistico Am Hof è decisamente all'insegna degli usi e costumi pasquali.

Ben prima della Pasqua c'è il Mercato del Kalvarienberg, un "mercato del digiuno" tradizionale, adatto per predisporsi al significato della festività. È un mercato che offre di tutto,soprattutto per i bambini, dalla giostra al trenino, ai giri sul pony e alla barca-altalena.

Mercato di Pasqua al castello di Schönbrunn
13., Schloss Schönbrunn / Ehrenhof
28/3-13/4/2009
www.ostermarkt.co.at
 
Mercato di Pasqua Antica Vienna
1., Freyung, 27/3-13/4/2009
www.altwiener-markt.at/   
 
Mercato dell'Artigianato Artistico Am Hof
1., Am Hof, 27/3-13/4/2009
www.kunsthandwerksmarkt.at

Mercato del Kalvarienberg
17., Kalvarienberggasse
fino al 13/4/2009
www.kalvarienberg.at

Il Festival „OsterKlang Wien 2009“

Anche quest’anno Vienna, metropoli della musica, festeggia l'arrivo della Pasqua e della primavera con il festival tradizionale “Osterklang Wien”. Dal 4 al 13 Aprile in sei luoghi diversi di Vienna sono previste messe ed oratori di artisti di fama mondiale che vanno dalla musica antica fino a quella moderna.

Saranno Riccardo Muti e i Wiener Philharmoniker ad aprire il festival nel Musikverein con la Messa Solenne in mi maggiore di Luigi Cherubini e l’oratorio di Joseph Haydn “Die sieben letzten Worte unseres Erlösers am Kreuze”(Le ultime sette parole di Gesù sulla croce), un programma eccezionale in occasione dell'anno di Haydn 2009.

La seconda colonna portante del festival è costituita da tre progetti contemporanei: “The Last Supper” di Harrison Birtwistle, con allestimento di Philipp Harnoncourt, presentato per la prima volta in Austria al Semper-Depot, il melodramma multimediale “Es ist Freitag und Gott ist nicht da” (È venerdì e Dio non è qui) di Helmut Jasbar in prima nazionale alla Konzerthaus (presentatore Peter Matic) e la composizione di Wolfgang Sauseng "Totentanz" (Danza macabra) nella Minoritenkirche. Per il Lunedì di Pasqua, il programma del festival prevede canti e danze tradizionali dalla penna di Alfonso X “Il Saggio” con Jordi Savall e il suo Ensemble Hespérion XXI nella Minoritenkirche.

Dal 4 al 13 Aprile 2009. Tel:+43-1-58885, tickets@osterklang.at
http://www.theater-wien.at/

Le attrazioni viennesi di corsa – Vienna City Marathon 2009

Il 19 aprile 2009 circa 25.000 corridori di oltre 70 nazioni si apposteranno allo start nell’ambito della 26° edizione della Vienna City Marathon. Il grande avvenimento sportivo attira ogni anno centinaia di migliaia di spettatori entusiasti che vengono a Vienna per spronare gli atleti e provare di persona un grande senso di euforia.

Il percorso, lungo 42,195 chilometri, è indubbiamente uno dei più belli del mondo e dimostra quanto meno la poliedricità di Vienna: una città fastosa e moderna, piena di gioia di vivere e sportiva. La maratona inizia fra i grattacieli intorno alla Città dell’ONU, situata lungo il Danubio, attraversa il Reichsbrücke e la grande zona verde del Prater viennese dopodiché, arrivati al centro storico, gli atleti passano davanti a splendidi edifici ricchi di storia come la Secessione, l’Opera di Stato, il Museo di Storia Naturale con il Museo di Belle Arti, il Parlamento, il Municipio e il Burgtheater. Ineguagliabile la dirittura di arrivo nella Heldenplatz imperiale, situata davanti agli edifici di quella che fu la Hofburg degli imperatori nel cuore di Vienna.

Vienna City Marathon 2009: 19.4.2009
Informazioni, registrazioni e package: www.vienna-marathon.comhttp://www.vienna-marathon.com/

Ernst Barlach e Käthe Kollwitz

Il Leopold Museum dedica un’ampia retrospettiva all’opera dello scultore Ernst Barlach presentando più di 40 sculture e oltre 100 disegni tra i più rappresentativi di questo importante esponente dell'Espressionismo tedesco. A coronare la mostra, una selezione di opere dell’artista Käthe Kollwitz, contemporanea di Barlach.

Barlach (1870 – 1938) è nato a Wedel, nella regione Schleswig-Holstein. Dopo aver frequentato le accademie artistiche di Dresda e Parigi, visse in un primo momento nella sua città natale lavorando come artista indipendente. Nel 1910 aprì un atelier per conto proprio a Güstrow, nel Meclemburgo. L’opera giovanile di Barlach risentiva ancora dell’influenza del Simbolismo e dello Jugendstil, ma nel 1906, durante un viaggio in Russia, l’artista scoprì il proprio stile inconfondibile.

Barlach, che a seguito degli avvenimenti della prima guerra mondiale da sostenitore della guerra divenne pacifista, esprime nella sua opera l’urlo di dolore di una creatura oppressa. Allo stesso tempo, nelle sue rappresentazioni troviamo la grandezza silenziosa dell’uomo qualunque. E infatti i suoi modelli furono per lo più operai e contadini.

Ad Ernst Barlach si ispira in gran parte l’appassionata pacifista Käthe Kollwitz (1867 – 1945), le cui opere vengono anch’esse esposte al Leopol Museum. I suoi lavori, accanto a quelli di Barlach, sono tra i più impressionanti nella produzione artistica del ventesimo secolo.

Dal 13 febbraio al 25 maggio 2009
Ogni giorno, tranne mar., 10-18, gio. 10-21

Leopold Museum, www.leopoldmuseum.org

Gerhard Richter. Retrospettiva

Gerhard Richter è uno degli artisti più importanti e influenti del nostro tempo. L'Albertina gli dedica un'ampia retrospettiva.

Dagli anni Sessanta Gerhard Richter scandaglia e dispiega il suo universo figurativo con diverse variazioni, successioni e serie. Il tema al centro della sua opera è la pittura stessa. L'artista è animato da una profonda sfiducia verso tutto ciò che è codificato, verso il legame con un linguaggio artistico che pretende di aver compiuto definitivamente la propria evoluzione. "Non perseguo alcun proposito, alcun sistema, alcun orientamento, non ho un programma, non ho uno stile né un interesse particolare" sostiene Richter.

L'Albertina presenta 70 dipinti insieme ad importanti acquarelli e disegni dell'artista nato a Dresda nel 1932, che oggi vive e lavora a Colonia. Prestiti di collezioni importanti insieme ad opere di proprietà dello stesso Gerhard Richter delineano le diverse fasi della sua complessa opera dal 1957 al 2007.

Dal 2004 Gerhard Richter è in testa alla classifica del Kunstkompass. Il Kunstkompass stila una classifica degli artisti più quotati del momento a livello mondiale.

Gerhard Richter. Retrospettiva, fino al 3 Maggio 2009  

Albertina, www.albertina.at
Tutti i giorni 10-18, Mercoledì 10-21

DE IT FR EN RU JP
Vantaggiper prenotazioni on-line


  • GARANZIA MIGLIORE TARIFFA
  • BONUS PRENOTAZIONI ANTICIPATE oppure
  • 48-ore BIGLIETTO CUMULATIVO per i trasporti pubblici oppure
  • 50 % RIDUZIONE sulla tariffa del parcheggio

leggete i dettagli

Prenota Online
Best price guaranteed
Contatto

HOTEL AUSTRIA - WIEN
Am Fleischmarkt 20
A - 1010 Wien
Tel.: +43 1 515 23
Fax: +43 1 515 23 506
office@hotelaustria-wien.at

Hotel Austria

Il nostro prospetto da sfogliare e scaricare.