Giugno 2009

TERZO (!) posto – tra 354 strutture alberghiere a Vienna – grazie alle VOSTRE stupende critiche!

GRAZIE DI CUORE ai nostri MERAVIGLIOSI clienti!

Grazie ai VOSTRI commenti positivi abbiamo raggiunto il terzo posto sulla conosciuta piattaforma per commenti a strutture alberghiere tripadvisor.com! Cliccate qui per verificarne il contenuto!
Leggiamo giornalmente le VOSTRE valutazioni e commenti anche grazie ai nostri questionari.
Per i „nostri“ clienti –come lo SIETE voi-  ci impegniamo con MOLTA GIOIA giorno dopo giorno, affinché possiate respirare veramente nel vostro Hotel AUSTRIA  „Vienna – nella sua atmosfera più cordiale”….

il nostro primo, nuovissimo Hotel AUSTRIA-VIDEO sulla nostra homepage!

„Uno sguardo dice più di mille parole!“

Cosa diremo sul nostro Hotel AUSTRIA VIDEO “appena sfornato”?
Dolci – Architettura – Wolfengasse – Ricevimento – Sale d’attesa – Colazione a buffet e sala colazioni – la nostra terrazza ed alcune delle nostre camere….

Riuscite a PERCEPIRE già l’atmosfera cordiale?
Costruite voi stessi il VIDEO desiderato! Respirerete le atmosfere dell’Hotel AUSTRIA-Team già dal vivo! Lasciatevi sorprendere, quanto intensa può essere la REALTÀ….

Scoprite la nostra TERRAZZA ESTIVA fiorita, riposandovi sulle nostre nuove sdraie!

Rose profumate al centro di Vienna?
Pace ed ombra rinfrescante sotto rami d‘alloro?

Mentre ripercorrete le vostre ore appena trascorse, riposando sulle nostre nuove sdraie, oppure pianificate le vostre future giornate a Vienna – lasciatevi accompagnare ed ispirare da uno dei nostri meravigliosi ed unici vini provenienti dalla cantina KARNER a Donnerskirchen nel Burgenland!

Mettiamo a vostra disposizione 12 eccelenti vini già premiati al „Salone austriaco del vino“.

GUSTARLI – dovrete farlo voi stessi …

„Vienna – fatta proprio per voi!“ - Architettura apparante nella CHIESA DEI GESUITI

Questa volta vi presentiamo in dettaglio: La Chiesa dei Gesuiti –
già Chiesa dell’università

La Chiesa fu fondata dall’imperatore Ferdinando II, l’università fu affidata ai Gesuiti e tra il 1623 ed il 1631 fu allestita da uno sconosciuto costruttore edile in stile primo barocco. La Chiesa fu dedicata a Santo Ignazio da Loyola.

La Chiesa non è, come molte altre, rivolta ad est, bensì a nord. Conseguentemente, il flusso della luce era particolarmente critico.

Nell’ultima frazione del corridoio di mezzo si trova a terra una lastra di pietra chiara. Ogni amante dell’architettura apparente dovrebbe visitare questo posto. Volgendo lo sguardo verso l’alto l’illusione è perfetta. Il costruttore Pozzo era riuscito a dare, anche se si trattava effettivamente di un soffitto a botte, l’impressione di trovarsi ad ammirare una cupola…

„Da non perdere!“ – attuali manifestazioni a Vienna a Giugno 2009

Siete interessati alla musica al teatro all’Opera, ai musei oppure alle mostre? Siamo a conoscenza di tutti gli appuntamenti culturali- e saremo lieti di darvi ancora qualche piccolo consiglio

Ferdinand Georg Waldmüller al Belvedere

Dopo quasi due decenni si dedica finalmente di nuovo una vasta rassegna personale all’operato dell’artista Ferdinand Georg Waldmüller.

Ferdinand Georg Waldmüller (1793-1865) fu uno dei maggiori pittori austriaci del Biedermeier e certamente il più importante per i generi pittura paesaggistica, ritratti, pittura di genere e natura morte. Il suo realismo, la sua potente espressività pittorica e la sua tecnica raffinata lo resero noto anche fuori dall’Austria. Waldmüller, che si adoperò a favore degli studi della natura e della pittura en plein air, esprimendosi contro la pittura accademica, ebbe un vero e proprio ruolo di precursore.

È di proprietà del Belvedere la maggiore raccolta mondiale di dipinti di Waldmüller, nonché l’Archivio Waldmüller. Le 120 opere esposte nel corso della retrospettiva comprendono sia le opere principali facenti parte della collezione del Belvedere che anche diverse tele prese in prestito da raccolte nazionali e internazionali. Alcuni dipinti che si credevano perduti saranno presentati per la prima volta al pubblico.

9.6.-11.10.2009, Belvedere, Belvedere Inferiore,

www.belvedere.at

Moda dell'epoca della Ringstrasse

Il Wien Museum, che possiede una delle più importanti collezioni di costumi d'Europa, ora presenta un'esposizione dedicata alla moda nell'epoca tra il 1860 e il 1910.

La collezione di moda del Wien Museum comprende più di 20.000 oggetti, soprattutto nel campo dell'abbigliamento femminile del XIX e XX secolo. La collezione è incentrata in particolare sulla cosiddetta Gründerzeit, l'epoca di grande sviluppo economico-urbano che vede la società mondana viennese rifarsi il guardaroba. La mostra al museo sulla Karlsplatz consente di ammirare una scelta di abiti degli anni tra il 1860 e il 1910.

Dove si faceva moda a Vienna? Chi acquistava e dove si acquistava? Come in altre città europee anche a Vienna sorsero grandi magazzini di abbigliamento, un altro indirizzo a cui rivolgersi erano i couturier che confezionavano abiti su misura. La mostra documenta inoltre il mutamento dell'ideale della bellezza con il passaggio dal vitino di vespa e il seno prosperoso al "Reformkleid", l'abito sciolto che liberò le donne dal corsetto. Vengono presentati abiti da ballo e da lutto, moda sportiva e biancheria intima, ma anche accessori come ventagli, ombrellini da sole e cappelli eccentrici. Oltre al mondo elegante, la mostra dà spazio però anche all'abbigliamento quotidiano della «piccola gente», alla realtà dietro le facciate dei saloni di lusso e dei nuovi grandi magazzini. Il mondo delle sartine e delle commesse, infatti, era tutt'altro che mondano.

Grande entrata in scena. Moda viennese dell'epoca della Ringstrasse 1860-1910

11.6.-1.11.2009

Wien Museum Karlsplatz, www.wienmuseum.athttp://www.wienmuseum.at/

Cy Twombly ed il mito

Il museo Mumok al Wiener MuseumsQuartier propone opere delle più diverse fasi creative dell’artista del pittore, fotografo ed esponente dell’arte oggettuale Cy Twombly.

L’artista americano Cy Twombly, nato nel 1928, ha ideato, partendo dall’Espressionismo astratto, uno stile del tutto personale caratterizzato da simboli grafici che egli riproduce su enormi tele, raggiungendo un effetto monumentale. Il tema principale della mostra è il mondo del Mediterraneo con i suoi antichi miti. Twombly è interessato in modo particolare ai significati nascosti e sotterranei dei miti.

La rassegna al Museo d’Arte moderna Fondazione Ludwig (MUMOK) è la prima in Austria ed ha il carattere di una retrospettiva. Oltre a proporre opere delle più diverse fasi creative dell’artista, presenta un nuovo ciclo di opere creato apposta per questa rassegna. Le sculture, le tele, le grafiche, le fotografie ed i disegni esposti non sono suddivisi per genere, bensì secondo criteri di influenza e valorizzazione reciproca.

Cy Twombly. Sensations of the Moment. 4.6.-11.10.2009

www.mumok.at

34. Festival internazionale della musica dedicato a Haydn e Schubert

Dal 9 maggio al 21 giugno la Konzerthaus di Vienna, nell'ambito del 34° festival internazionale della musica, presenta “Eliten”, 68 manifestazioni con artisti di prim'ordine. Protagonisti della scena saranno Joseph Haydn, di cui quest’anno ricorre il bicentenario della morte, e Franz Schubert.

Haydn, che vive il tramonto della musica aristocratica cortigiana e il passaggio alla musica borghese, rappresenta indubbiamente una cultura elitaria. Tuttavia, egli è figlio di un artigiano, e la sua musica non perderà mai il contatto con la realtà. Il segreto del suo successo consiste piuttosto nell’utilizzo dell’elemento popolare, caratteristica che viene ben messa in evidenza nel corso dei numerosi concerti previsti dal festival.

Saranno eseguite 22 opere di Haydn: in occasione dell’apertura con i Wiener Philharmoniker diretti da Nikolaus Harnoncourt e durante lo spettacolo di Les Musiciens du Louvre • Grenoble, con Marc Minkowski a dirigere l'esecuzione completa delle sinfonie londinesi di Joseph Haydn. La musica da camera di Haydn sarà eseguita dall'Auryn Quartett e da Quatuor Mosaïques, mentre Rudolf Buchbinder eseguirà le sonate per pianoforte di Haydn. La Freiburger Barockorchester, i Wiener Philarmoniker, i Wiener Symphoniker e la Radio-Symphonieorchester di Vienna offrono diverse interpretazioni di Haydn. L'oratorio “Il ritorno di Tobia” viene eseguito per la prima volta nella Konzerthaus dall’Österreichisch-Ungarischen Haydn-Philarmonie sotto la direzione di Adam Fischer.

HK Gruber dirige un’“Opera da tre soldi" con interpreti di eccellente livello. Rudolf Buchbinder, Mitsuko Uccida, Till Fellner e Maurizio Pollini eseguono recital di pianoforte e Matthias Goderne mette in scena tre grandi cicli liederistici di Schubert: “La bella mugnaia”, “Viaggio d’inverno”, e “Canto del cigno”, mentre Giora Feidman e Katja Beer abbinano i Lieder di Schubert ai canti Jiddish.

Ma questo festival internazionale di musica non prevede solo musica classica ad altissimo livello: tra gli ospiti vi saranno anche i migliori ensemble internazionali della Nuova Musica, nonché star del jazz e della world music.

34. Festival Internazionale della musica
dal 09.5.09 al 21.6.2009,

www.konzerthaus.at

DE IT FR EN RU JP
Vantaggiper prenotazioni on-line


  • GARANZIA MIGLIORE TARIFFA
  • BONUS PRENOTAZIONI ANTICIPATE oppure
  • 48-ore BIGLIETTO CUMULATIVO per i trasporti pubblici oppure
  • 50 % RIDUZIONE sulla tariffa del parcheggio

leggete i dettagli

Prenota Online
Best price guaranteed
Contatto

HOTEL AUSTRIA - WIEN
Am Fleischmarkt 20
A - 1010 Wien
Tel.: +43 1 515 23
Fax: +43 1 515 23 506
office@hotelaustria-wien.at

Hotel Austria

Il nostro prospetto da sfogliare e scaricare.