Seite drucken

Marzo 2017

„EGEA - la SECONDA figlia di PIERO ANZALONE!“

Il 10 Gennaio è finalmente arrivata!

Alle 02:21 di mattina la SECONDA figlia del Signor Piero Anzalone ha visto per la prima volta la LUCE del mondo!

Veramente una „bambina paffutella“  - 51 centimetri per 3.090 grammi -  e tantissimi capelli neri!

Una bimba MERAVIGLIOSA!

Una „Mamma“ FELICE ed un „Papá“ ORGOGLIOSO – e soprattutto una sorella ENTUSIASTA di nome LAVINIA!

Cara Famiglia  -  vi auguriamo semplicemente TUTTA la FELICITÀ & SERENITÀ possibile!!!

„All’Hotel AUSTRIA il sole primaverile già risplende!“

Come ogni anno, tutto il nostro team delle cameriere ai piani, il team al completo della prima colazione, i nostri due manutentori, nelle ultime settimane non hanno avuto un momento di pausa!

„PULIZIA DI PRIMAVERA“ – è stata la parola d‘ordine, PARALLELAMENTE al loro lavoro quatidiano…

Il nostro edificio „è stato rivoltato come un calzino“, pezze pezzette strofinacci e spugne sono state consumate, i nostri macchinari per pulire la moquette hanno fatto a gara con le nostre aspirapolvere!

Ora siamo pronti! Si sta solo aspettando che i primi raggi del sole primaverile faccia risplendere il tutto!

„Anche il nostro ingresso principale brilla di nuova luce!“

Visto che, dopo la pulizia primaverile, il nostro edificio risplende di nuova luce, abbiamo deciso di rinnovare anche una parte del nostro ingresso principale. Le pareti sono state dipinte con un tono di giallo piacevole e molto accogliente. Il nostro specialista il Signor Dauti ha rinnovato, con l’aiuto del nostro nuovo e giovane componente del nostro team Hermann, tutto il  pavimento, che si presenta ora in un caldo tono di marrone che va a completare a perfezione l’intero quadro dell’ingresso principale.

„Attuali MANIFESTAZIONI CULTURALI a Vienna a Marzo 2017“

Siete interessati alla musica al teatro all’Opera, ai musei oppure alle mostre? Siamo a conoscenza di tutti gli appuntamenti culturali - e saremo lieti di darvi ancora qualche piccolo consiglio… 

Maria Teresa d’Austria. Nel 2017 si festeggia il 300° anniversario della nascita

Il 13 maggio 1717 è la data di nascita dell'arciduchessa Maria Teresa d’Austria, l'unica principessa asburgica che regnò sull'Austria. Numerose mostre del 2017 sono dedicate a questa monarca, che fu molto amata e benvoluta.

Maria Teresa (1717-1780) è stata una sovrana d'eccezione: suo padre, l'imperatore Carlo VI, morì senza eredi maschi, e nel 1740 lei divenne la prima e unica sovrana asburgica dell'Arciducato d'Austria. Dopo che suo marito, Francesco Stefano di Lorena (1708-1765), fu incoronato Sacro Romano Imperatore, lei divenne "Imperatrice". Ma solo per modo di dire perché non fu mai incoronata imperatrice. Fu però incoronata Regina di Boemia e "Re" d'Ungheria. Il suo matrimonio fu molto felice. Nonostante qualche scappatella di suo marito, donò la vita a ben 16 figli, di cui dieci raggiunsero l'età adulta. In questo modo assicurò definitivamente la sopravvivenza alla dinastia degli Asburgo-Lorena. E così, circondata dai suoi figli, entrò nella storia come sovrana benevola.

L'immagine di madre amorevole e benevola monarca non resiste però a una considerazione storica: i suoi figli hanno dovuto piegarsi ai piani politici della madre e i loro matrimoni hanno seguito una strategia di avvicinamento dell'Austria alla Francia, e quindi alla dinastia dei Borboni; e i matrimoni felici sono stati molto pochi. Ma Maria Teresa, la "politica di potenza”, aveva obiettivi precisi. Con i suoi consiglieri introdusse in Austria numerose riforme: amministrazione, esercito, economia e istruzione furono modernizzati. Il nuovo sistema scolastico, istituito nel 1774, è stato la base e l'origine dell'istruzione primaria obbligatoria per tutti. Fece però cacciare ebrei e protestanti dalle città e dalle campagne.

Nel 2017 nove mostre si dedicano alla vita e all’operato di Maria Teresa d'Austria:

Tre secoli dalla nascita di Maria Teresa: stratega, madre e riformatrice15/3-29/11/2017, 4 sedi diverse: Hofmobiliendepot, Museo del Mobile, Reggia di Schönbrunn, Castello di Niederweiden
Info: www.mariatheresia2017.at Biglietto combinato per tutte e quattro le mostre: € 29

Maria Teresa d’Austria. La donna più potente degli Asburgo, Salone di Gala della Biblioteca Nazionale Austriaca

300° anniversario della nascita di Maria Teresa d’Austria, Belvedere inferiore

Nelle mani di Vostra Maestà: le medaglie di Maria Teresa d'Austria28/3/2017-18/2/2018, Kunsthistorisches Museum Vienna (Gabinetto numismatico)

Strettamente personale. Porcellane e sfera privata ai tempi di Maria Teresa d’Austria, 20/3-7/10/2017, Museo della Porcellana Augarten

Maria-Theresia-Tour nella Reggia di Schönbrunn Prenotazione: sul sito reservierung@schoenbrunn.at o telefonicamente al numero tel. +43-1-811 13-239

Provocatore malinconico: Egon Schiele

Con i suoi numerosi autoritratti, i dipinti di ragazze nude ritratte con occhio spietato e la concezione di sé come artista, Egon Schiele si è fatto la fama di “enfant terrible” dell’arte moderna classica. Anticipando il centenario della sua morte che ricorre nel 2018, l’Albertina ricorda Schiele già nel 2017 con una grande mostra.

Egon Schiele è, insieme a Gustav Klimt, il pittore più importante del 20° secolo. Le sue opere sono provocatorie, malinconiche, fortemente soggettive e allo stesso tempo allegoriche. Egon Schiele è vissuto solo fino all’età di 28 anni. Ma nonostante una vita così breve e una fase artistica creativa dispiegatasi nello spazio di appena un decennio, ha lasciato ai posteri una quantità impressionante di opere: 2.500 lavori su carta e oltre 330 dipinti su tavola o su tela, senza contare i suoi numerosi album di disegni. Nato nel 1890 nell’edificio della stazione di Tulln an der Donau, dove il padre era capostazione, Schiele è considerato insieme a Klimt e Kokoschka un antesignano del Modernismo in Austria. L’abisso che separa uomini e donne e che agli occhi di Schiele appare incolmabile, si trasfigura gradualmente nell’allegoria di un incontro tra la vita e la morte. Se le sue opere furono recepite ai suoi tempi come una provocazione nuda e cruda e causarono notevole clamore, oggi vengono interpretate come espressione di profonda malinconia e tristezza, ma anche di una sorta di attrazione per l’insolito.

L’Albertina possiede una delle più cospicue collezioni di opere di Schiele esistenti al mondo e dedica al grande artista austriaco una retrospettiva antologica in occasione del centenario della sua morte che ricorre nel 2018. Completeranno la rassegna alcune importanti opere singole, prestate da collezioni e musei nazionali e internazionali.

Egon Schiele, 22.2-18.6.2017
www.albertina.at 

La provocazione del volgare

Come mai la volgarità ci infastidisce così tanto e allo stesso tempo ci affascina? La mostra “Volgare? Fashion Redefined" nello sfarzoso palazzo d’inverno del Principe Eugenio invita a riflettere sul significato di buon gusto.

Tutto qui è incentrato sui vestiti, o meglio, sulla moda che balza all’occhio perché troppo stridente, troppo stretta, troppo larga o semplicemente priva di gusto. Il tema è ciò che si definisce “volgare”. La curatrice Judith Clark e lo psicanalista Adam Phillips hanno concepito la mostra, che a Londra ha sollevato molto clamore, prendendo le mosse dalle definizioni letterarie del “volgare”. Servendosi di diverse categorie come la rappresentazione del rapporto fra la moda e il corpo umano, la rassegna rivela che la volgarità è intrinseca alla moda. Per documentare la discontinuità del gusto, vengono contrapposti capi di abbigliamento storici, capi di alta moda e prêt à porter a tessuti con diverse fantasie, manoscritti, fotografie e film. Rivisitando ciò che un tempo era recepito come volgare, i creatori di moda lo elevano a uno scalino superiore nella definizione del “good taste”.

La rassegna propone un centinaio di esempi, selezionati tra cinque secoli di storia dal Rinascimento al 21°secolo, e tra una serie di stilisti e griffe di chiara fama come Chloé e Dior, Christian Lacroix, Lanvin, Moschino, Prada, Agent Provocateur o Louis Vuitton. Per Phillips e Clark la moda è una miscela che scaturisce sempre dall’accoglimento del "bad taste" nel "good taste". La tesi subliminale degli ideatori della mostra che emerge alla fine è quella sostenuta dalle parole di Coco Chanel o Jonathan Swift: il (buon) gusto in fin dei conti è solo una questione di opinioni.

Volgare? Fashion Redefined 3.3.-25.6.2017
www.belvedere.at

I mercati di Pasqua a Vienna

Nel mese di aprile a Vienna vi attendono i mercatini di Pasqua con tradizionali decorazioni pasquali e uova artisticamente decorate, delizie culinarie e musica. Per i piccoli visitatori il divertimento è sempre assicurato.

Il mercato di Pasqua di fronte alla Reggia di Schönbrunn è considerato uno dei mercati più romantici. Con la reggia barocca sullo sfondo, 60 espositori offrono non solo golosità di ogni tipo ma anche decorazioni pasquali e articoli di artigianato artistico austriaco. Mentre i bambini si divertono a preparare coniglietti di marzapane e decorazioni floreali pasquali, oppure con la caccia alle uova nel laboratorio dei coniglietti pasquali o al Museo dei bambini, i grandi si distraggono con il "Jazz del Mercatino di Pasqua".

Nel mercato di Pasqua della Vecchia Vienna nella piazza Freyung, una delle più belle piazze antiche del centro storico, viene accumulata ogni anno la più grande montagna di uova d'Europa, composta da circa 40.000 uova pasquali dipinte. Inoltre, vi si possono trovare numerose specialità pasquali, dalla Osterpinze (pinza pasquale) all'agnello al forno, artigianato artistico, fiori e, per i più piccoli, un laboratorio di decorazioni pasquali.

Anche il Mercato dell’Artigianato artistico Am Hof si svolge completamente all'insegna della tradizione pasquale con uova decorate artisticamente e bouquet di fiori, cui si aggiungono anche graziosi prodotti di artigianato artistico.

Alla Festa del Monte Calvario i visitatori possono cercare regali di Pasqua e oggetti artistici, ma anche mettere alla prova la propria creatività partecipando a diversi workshop e laboratori d’arte. Musica dal vivo e un programma per i bambini assicurano ulteriore intrattenimento.

Una divertente Festa pasquale attende i visitatori di ogni età la domenica di Pasqua, il 16 aprile, al Prater. Ci sarà musica dal vivo, un allegro programma per i bambini con teatro di burattini, laboratorio creativo e giochi di abilità.

Mercatino di Pasqua presso la Reggia di Schönbrunndal 1 al 17 aprile 2017, tutti i giorni dalle ore 10 alle 19
www.ostermarkt.co.at

Mercatino di Pasqua della vecchia Vienna, dal 31 marzo al 17 aprile 2017, tutti i giorni dalle ore 10 alle 19.30
www.altwiener-markt.at

Mercatino dell'artigianato Am Hof, dal 31 marzo al 17 aprile 2017, Lun.-Gio. ore 11-20, Ven.-Dom. e festivi ore 10-20
www.kunsthandwerksmarkt.at

Festa del Monte Calvario, dal 29 marzo al 16 aprile 2017, Lun.-ven. ore 10-18, sab. e dom. ore 9-18Musica dal vivo dal venerdì alla domenica, dalle ore 16.30 www.kalvarienbergfest.at

Festa di Pasqua al Prater 16 aprile 2017, Dalle ore 11
www.praterwien.com

DE IT FR EN RU JP CN
Vantaggiper prenotazioni on-line


  • GARANZIA MIGLIORE TARIFFA
  • BONUS PRENOTAZIONI ANTICIPATE oppure
  • OFFERTA PRENOTAZIONI DIRETTE
  • ultima camera disponibile prenotabile online
  • offerte fatte su misura per voi
  • veloce conferma della prenotazione
  • massima protezione dei vostri dati personali
  • prenotazione possibile 24 ore su 24
  • trasparenti condizioni di prenotazione

leggete i dettagli

Prenota Online
Best price guaranteed
Contatto

HOTEL AUSTRIA - WIEN
Am Fleischmarkt 20
A - 1010 Wien
Tel.: +43 1 515 23
Fax: +43 1 515 23 506
office@hotelaustria-wien.at

Hotel Austria

Il nostro prospetto da sfogliare e scaricare.