MENU

Premiere: Mark Rothko a Vienna

Il pittore statunitense Mark Rothko è considerato uno dei precursori della pittura delle campiture di colore. Le sue composizioni, spesso maestosamente grandi, si caratterizzano per le luminose campiture di colore che sembrano librarsi sulla tela. Per la prima volta l’opera di Rothko si potrà ora vedere al Kunsthistorisches Museum Vienna (Museo di Storia dell´Arte).

Mark Rothko (1903-1970) è uno degli artisti più importanti del 20esimo secolo ed è un importante esponente dell’espressionismo astratto, sul quale ha esercitato una forte influenza. Le sue opere ora saranno esposte per la prima volta in Austria. La rassegna al Kunsthistorisches Museum Vienna (Museo di Storia dell´Arte) copre l’intera produzione di Rothko – dai suoi esordi figurativi degli anni 1930 alle opere realizzate nel decennio successivo nella sua cosiddetta fase di transizione, fino ai quadri rivoluzionari degli anni 1950 e 1960.

Armoniosi o carichi di tensione, brillanti o cupi, dominanti o equilibrati: è così che conosciamo i dipinti monumentali di Rothko. Nelle collezioni europee il pittore è presente solo in rari casi. Tanto più siamo grati ai figli dell’artista, senza il sostegno dei quali questa mostra ambiziosa non avrebbe visto la luce. Una volta Mark Rothko ebbe a dire che egli creava un’arte “che sarebbe rimasta per almeno mille anni". La rassegna scandaglia questa convinzione, osservando l’opera dell’artista attraverso il prisma della storia.

Mark Rothko, 12/3-30/6/2019
www.khm.at
 

HOTEL AUSTRIA WIEN

Follow us